Mezuzah Blog

Pensiero della settimana

CON LE PAROLE DI RAV LOCCI

7 Elul 5779/7 Settembre 2019 – Shabbat Shofetim

Tu sarai integro con il Signore tuo D-o.

Deuteronomio 18:13

Cammina con il Signore in integrità e spera in Lui. Non investigare il futuro, ma qualunque cosa ti accada, tu accoglila con integrità. Allora sarai con il Signore e diverrai la Sua parte.

Rabbì Shelomò Yztchaqy 1040-1105

Rav Aharon Kotler (1892-1962), nell’opera Mishnat Rabbì Aharon afferma che diversi concetti sono espressi nell’imperativo di essere integri. Uno di questi, considerato base fondamentale per la condotta umana, è quello non essere mai incongruenti. La Torà considera il contraddirsi come una consuetudine sempre contestabile e ad ogni individuo. All’essere umano è richiesto di essere integro nel suo procedere in base alle proprie facoltà e peculiarità senza cadere nell’incoerenza. Anche in una glossa nel Talmud (Chullin 121b), si insegna che la più grande difficoltà che si possa trovare nelle pagine talmudiche, che ostacola di conseguenza la discussione giuridica per la definizione di una norma, è l’incongruenza, cioè quando sullo stesso tema, un maestro esprime due pensieri contrari. Essere integri, quindi non incongruenti, vuol dire essere fedeli a se stessi e al proprio pensiero, sempre che lo si abbia…

Shabbat Shalom.


Condividi

Consiglia agli amici
Condividi sui tuoi social



Ti potrebbe interessare anche

Pensiero della settimana


13 Settembre 2019